Balconi e giardini,  Qui casa Gallina

A maggio a ciascuno la sua rosa

Coltivate da sempre, con le loro mille varietà dalle diverse forme e colori, le rose sono molto robuste e crescono praticamente ovunque… Perché non anche sul nostro balcone?

Photo by Lisa Fotios on Pexels.com

Le rose possono creare dei veri scenari idilliaci sui nostri balconi e terrazzi, con i loro colori e profumi, impariamo a conoscerle meglio!

Troviamo una zona del balcone ben esposta al sole e facile da irrigare (due elementi fondamentali per avere delle belle rose), e scegliamo la nostra rosa. Come? Ve lo spiego in questo post.

Volete donare un po’ di colore alla parete? Dovete assolutamente scegliere delle rose sarmentose e rampicanti.

Photo by Elle Hughes on Pexels.com

Di quali sto parlando? Della Pierre de Ronsard, con bei fiori sferici, rifiorente, la Clair Matin, dal bellissimo fogliame, e Rosa Banksiae, che fiorisce già in aprile ed è molto vigorosa, quasi senza spine, poco soggetta ad ammalarsi.

Adatte per rivestire muri, salire sui tronchi degli alberi o rivestire una pergola, queste rose vanno potate ogni anno: se lasciate che salgano molto in alto, difatti, gestirle potrebbe poi diventare problematico.

Dovete creare una bella siepe divisoria? Scegliete le rose delle varietà Sevillana o Sally Holmes.

Queste formano difatti siepi impenetrabili e spinose, alte fino a due metri: finalmente la vostra vicina impererà a farsi i fatti suoi!

Volete colorare con le rose il vostro balcone anche in autunno? Basta scegliere le giuste varietà!

Photo by Pixabay on Pexels.com

Ad esempio le rose fiorenti, spesso prive di profumo, che hanno però la peculiarità di produrre boccioli fino ad autunno inoltrato.

Oppure altre varietà come la Rosa rubrifolia, una specie dal fogliame lucido e folto, che produce rami rossi molto decorativi in inverno.

Sapevate poi che alcuni rosai regalano vistosi frutti intensamente colorati, che rimangono a lungo sui rami in autunno? Sto parlando della Rosa moyesii e della Rosa spinosissima, delle varietà Penelope e Ballerina, della Rosa rugosa e degli ibridi di Rosa moschata, che offrono numerosissime bacche splendide.

Una volta scelta la rosa giusta per noi, dobbiamo imparare come coltivarle al meglio… Non perdete il prossimo post a tema sul blog!

9 commenti

  • Sabrina

    Devo ammetere che non ho un gran pollice verde..ma lunedì mio marito mi ha costretto a comprare dei vasi per le nostre balconate che essendo molto lunghe…vuote sono proprio tristi….stavamo scegliendo i fiori da piantare e penso che optero’ per Rosa rubrifolia

    • Anna

      Grazie per i tuoi preziosi consigli.
      Finalmente la prossima settimana ci si potrà spostare si regione e finalmente potrò iniziarne i lavori nella mia nuova casetta in montagna….giardino compreso….volevo trapiantare giusto delle rose

  • Valentina

    Io pianterei tutte le piante profumate, il problema è quando vado via: siamo in un palazzo di poche persone, quasi tutti anziani e nessuno verrebbe a bagnare le rose in estate. Dovrei lasciare le chiavi ma nessuno si prende la responsabilità, il portiere non c’è, come si mantengono?

    • Una Gallina a Milano

      Eh, in effetti è un problema e di certo non si può rinunciare ai viaggi per mantenere in essere i fiori sul balcone! Ma so che ci sono in commercio degli ottimi impianti di irrigazione automatica anche per balconi e terrazzi… Potrebbe essere una valida opzione!

  • Giusy Loporcaro

    Mi sono sempre piaciute le rose coltivate in balcone ma non ho mai provato a farlo perchè credo siano molto delicate. Provero’ a seguire i tuoi consigli.

  • Rita

    Adoro la primavera anche per questo: per lo sbocciare dei fiori e le rose sono tra i miei fiori preferiti! Per i suoi colori, odori…significati! Perciò farò tesoro dei tuoi suggerimenti…!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: