Balconi e giardini,  Qui casa Gallina

Belle, utili e decorative: a voi le erbe aromatiche

Mai come in questi giorni, ci siamo resi conto di quanto i nostri balconi, terrazzi e giardini siano importanti.

Vi ho già consigliato in un vecchio post come creare dei perfetti balconi fioriti per principianti, purtroppo però devo essere sincera con voi: il mio pollice nero pece ha portato ad una fine atroce di tutte le piante, tranne di una tipologia specifica.

Le erbe aromatiche sono le uniche piante sopravvissute al mio pollice nero, quindi come non consigliarle anche a voi?

Belle, decorative e molto, molto utili, come non voler riempire i nostri balconi e terrazzi di erbe aromatiche?

Esatto, oltre ad una fonte a chilometro zero di aromi per la cucina, le erbe aromatiche sono anche molto decorative, grazie alle loro belle fioriture ed alle gradevoli colorazioni del fogliame.

Facili da coltivare, bastano pochissime regole per mantenerle vigorose.

Photo by Pixabay on Pexels.com

Resistenti a tutte le temperature e forti contro le malattie, basta scegliere un angolo luminoso e riparato per riporle al meglio.

Vi consiglio di piantare le erbe aromatiche in diversi vasi divise per specie: io personalmente ho piantato basilico, salvia (la più resistente di tutte), prezzemolo e rosmarino in quattro diversi contenitori.

Questo anche per poter meglio gestire le necessità di acqua e luce. A proposito di acqua: naturalmente anche per le erbe aromatiche è fondamentale progettare un buono scolo dell’acqua, per evitare eccessiva umidità e funghi.

Importantissimo è curarle ripulendo le piante da foglie morte e rametti secchi: non potete immaginare come sia rinata la mia salvia dopo che ho fatto una bella pulizia!

Photo by Nika Akin on Pexels.com

Come dicevo, le erbe aromatiche sono decorative, profumate (bere un tè freddo – o un bello spritz – sul terrazzo con affianco una piantina di basilico davanti al tramonto estivo… Un’esperienza davvero unica!), ma anche ottime per l’utilizzo in cucina.

Io personalmente adoro raccogliere le foglie delle erbe di cui ho bisogno per cucinare direttamente sul momento, ma è ottima anche l’idea di essiccare le erbe per conservarle.

Raccogliete in tal caso i rametti di erbe, appendeteli in locali bui, dopo averle pulite strofinandole con un panno, e lasciateli seccare. Poi dovrete conservare le foglie secche in barattoli a chiusura ermetica.

Quando è meglio raccogliere le erbe aromatiche per la lunga conservazione? Durante il suo tempo balsamico, cioè quando nelle loro foglie è maggiore il contenuto di oli e principi essenziali. Ed ecco quali sono.

6 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: