Mamma Chioccia

Che cosa non può mancare ad una mamma in casa in questi giorni di quarantena

Adoro quando in televisione le Pubblicità Progresso consigliano come organizzare la giornata al meglio durante la reclusione in casa per non “impazzire”.

Programmare sessioni di attività fisica, mantenere gli ambienti puliti e ordinati, mangiare sano e regolare… Certo, indicazioni di certo utili e preziose… Ma sono davvero adatte alle madri rinchiuse in quarantena in casa coi figli da ormai due mesi o anche più?

Credo che alle madri poche cose servano per sopravvivere alla quarantena, ed oggi voglio dirvi quali!

Ah, solito disclaimer che male non fa. Questo post è per sorridere un po’, nessuno si offenda, ma tutti ridiamo!

La mamma in quarantena deve avere una scorta di cartoleria che Frateli Bonvini scansate.

Photo by cottonbro on Pexels.com

Innanzitutto perché se poi ti lamenti sui social che l’Esselunga ha smesso di vendere fogli e pastelli, le mammine perfettine ti trattano come la peggio donna sulla faccia della terra. Ma come? Non ha una succursale di Art Attack nel ripostiglio? Sei proprio scarsa…

E poi perché dare in mano un pennello ai propri figli, per lo meno in età da scuola materna e asilo nido, ti permette di riempirgli il pomeriggio con tranquillità. Se poi dai loro in mano della pasta modellabile… Basta, la giornata è a posto!

Non riesci a trovarla ed Amazon te la spedisce per Natale 2022? Non c’è problema! Ecco una mini guida su come realizzare della pasta modellabile direttamente a casa con ingredienti facilmente reperibili in cucina o comunque all’alimentari.

La mamma in quarantena deve avere una dispensa illimitata.

Avremmo dovuto fare scorta di lievito tipo da Natale dello scorso anno, data la mole di pizze, focacce e affini che tutti si aspettano che sforniamo in questi giorni con l’aiuto dei nostri piccoli chef…

Ma sapete cosa vi dico? Io neanche sono brava ad impastare ed infornare, e così ringrazio di avere in dispensa una scorta pressoché infinita di preparati per budini.

Lo so, lo so, il budino si fa in casa senza preparati. O meglio, sono quasi certa che si possa fare, ma io sono pigra e così li uso. E per dare il tocco originale, con le mie figlie taglio frutta a dadini o sbriciolo biscotti, da usare poi come guarnizione.

Della serie abbasso i carboidrati, ma zuccheri e conservanti sono nostri grandi amici!

Mamme in quarantena ricordate una cosa fondamentale: la chiave della porta del bagno!

Lo so: anche voi avete nascosto quella maledetta chiave non appena i vostri cuccioli sono nati, onde evitare che per gioco si rinchiudessero in una delle stanze a mio avviso più rischiose di casa… Ma ora torna ad essere fondamentale!

Cercatela ovunque la abbiate nascosta, nel comodino, nella credenza, ma trovatela! Potrebbe essere l’unica via per potersi fare una doccia (e anche espletare altre necessità vitali) senza pubblico!

Non dimenticate uno strumento fondamentale per tenere buono marito, figli e tutto il resto della combriccola rinchiusa: l’on demand!

Photo by John-Mark Smith on Pexels.com

Che cosa? Ma sì, intendo dire Netflix, Sky, Amazon Prime, Tim Television (queste sono quelle che ho io… di certo ne esistono anche altre, ma direi che per ora è abbastanza!).

Perché siamo sinceri: sveglia alle 9:00, colazione, mezz’oretta di esercizio (anche solo immaginario, of course!), lavoretto con carta, colori e colla, pranzo, lavoretto con la pasta secca, merenda… E che diamine, almeno mezz’oretta potremo pure svacc… ehm, rilassarci sul divano davanti ad un bel film o alla nostra serie televisiva preferita?

Ma a me le serie non piacciono. Non è che si trovano solo quelle, ci sono anche documentari molto interessanti.

Ma a stare davanti alla televisione ci si intontisce. Eh, va bene, se non vi va bene nulla, dedicatevi al giardinaggio e riempite casa di terra, così siete contenti!

E per concludere, rullo di tamburi…

Alla mamma per sopravvivere serve un bel cocktail!

Cosa c’è di meglio per rilassarsi di un bell’aperitivo vista fornelli? Bhè, se abitate a Milano e siete fortunate, potrebbe essere vista parchetto, mica male…

Ecco a voi le mie rivisitazioni di quattro cocktail famosi, per riuscire a miscelare qualcosa anche col poco che abbiamo in casa! Il vero trucco? avere in casa del Rum bianco, che praticamente va su tutto!

Ah, le unità di misura? I bicchierini di plastica da caffè e da tavola… Che va bene tutto, ma proprio bartender non lo siamo, cerchiamo di arrangiarci un po’ come si riesce!

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: