Mamma Chioccia,  Vita da mamma

Cinque motivi per cui odio Halloween

Va bene, va bene… Forse dire che addirittura lo odio è una parolona un filo troppo esagerata… Ma una cosa è certa, nono stante tutto e nonostante tutti.

Io Halloween non lo sopporto proprio!

Perché? Dire un semplice non mi piace mi pareva troppo labile come concetto. In più se non mi piacesse dilungarmi prolissamente su ogni sfaccettatura di ogni mio pensiero, bè, non credo avrei mai aperto questo blog.

E così ho deciso di elencarvi oggi i cinque motivi per cui non mi piace proprio Halloween!

Che poi lo festeggio pure io, eh, non temete: ho già comprato i costumi da gatto nero e scheletrino rosa, organizzerò una cena a tema e parteciperò di certo a qualche attività legata a questa festività… Ma una cosa è far felici le mie nane, una cosa è amarla come che ne so, il Natale!

Punto primo: Halloween non è una festa per aracnofobici.

Ragni, ragni ovunque… Eh, ma sono finti, direte voi, Già, ma in alcuni casi ci vuole un paio di attimi per capirlo, e nel frattempo sono già fuggita in un altro continente ed ho dato fuoco a tutto il circondario…

Ma diamine, non poteva avere come simbolo, che so, dei simpatici dalmata a macchiette bianche e nere?

In secondo luogo, io odio gli scheletri, e i teschi in particolare.

Avete in mente quelle chiese con gli ossari e centinaia di teschi uno sopra l’altro? Ecco, non appena ne vedo una a tipo dieci chilometri di distanza, cambio strada. Ho un terrore pazzesco dei teschi e così via, insensato, lo so, ma ce l’ho… Immaginate quanto mi piaccia vederne in ogni dove ed in ogni salsa, anche sul cappuccino…

Vogliamo parlare poi dello stress del campanello che suona di continuo per tutta la sera?

Photo by Pixabay on Pexels.com

Dolcetto o scherzetto? Dolcetto o scherzetto? Scherzetto, va bene? Vediamo se avete il coraggio?

Che va bene che il giorno dopo non si lavora, ma magari sono riuscita a mettere a letto presto le nane e stasera si riesce finalmente a vedere un paio di episodi della Casa di Carta (chissà che pensavate, vero?), e non rompete, va’!

Che poi questa storia che si festeggi di notte, in uno dei mesi più freddi e umidi dell’anno, in giro per le strade…

Photo by Yuting Gao on Pexels.com

E allora? Anche altre feste, come Natale o Capodanno, si festeggiano in inverno, quando fa ancora più freddo…

Già, ma si festeggiano chiusi in casa, al calduccio, non in giro per strada al buio in una delle notti che statisticamente è tra le più umide e fredde (quel freddo pungente, infame che ti entra nelle ossa e te lo porti fino alla Pasqua dell’anno dopo) dell’anno… Cioè, forse quando mi trasferirò ai Caraibi apprezzerò Halloween, ma per ora no!

Odio Halloween perché non vivo in America.

Halloween decorations

Ed ora, vi sento, vi vedo che bofonchiate: “Eccola qua, la finta nazionalista, che se non è tutto di origine italiana, pasta, mafia e mandolino, non accetta nulla… Ma lo sa dove sono nati gli spaghetti?”.

No, non preoccupatevi, non sto facendo un discorso pro tradizioni italiane o morte. Il fatto è semplicemente che credo che noi non saremo mai minimamente capaci quanto gli americani di addobbare i cortili e le case a tema per ogni festività… E di certo questo influisce moltissimo sullo spirito di Halloween, per viverlo al meglio.

E voi? Amate o odiate la festa di Halloween? Lasciatemi il vostro pensiero tra i commenti!

11 commenti

  • Shave Ice

    Sembri mia figlia! Ha solo 4 anni, ma ha detto che lei Halloween non lo vuole festeggiare, le fa paura e i ragni, le mummie e i fantasmi le fanno proprio schifo. Io invece sono tutta il contrario. Fosse per me, mi vestirei da strega e andrei a festeggiare in piazza. Qui invece non posso fare nemmeno la zucca!

  • Sara

    Ho trovato il tuo articolo simpaticissimo! Io amo Halloween ma su alcune cose ci troviamo d’accordo, anche io odio i ragni, il buio e soprattutto odio il fatto di non vivere in America per fare dolcetto o scherzetto!

  • Sara Bontempi

    Io odio di più il Natale, e ti ho detto tutto! 🙂
    Sarà che Halloween è più vicino al mio animo ribelle e cupo, comunque mi piacerebbe viverlo in America, qui in Italia è abbastanza indifferente come festa.

  • Veronica

    Sinceramente non la amo ma neanche la odio. Mi travesto se devo farlo per lavoro o perché vado ad una festa ma non mi sforzo di comprare dolcetti perché i bambini vengono a bussare a casa o abbellisco ad hoc tutto così è in tema. La trovo sicuramente affascinante e ammiro le decorazioni che qui in UK mostrano fuori dalle porte o nei negozi ma nulla più. Sono un mante del Natale principalmente!

  • MARTINA BRESSAN

    Nemmeno a me Halloween piace molto. Quando ero più giovane mi divertivo ad andare alle feste, anche travestita, era un modo per stare insieme, e divertirsi per una serata.
    Adesso, invece, non mi piace molto, non faccio nulla durante la serata di Halloween, se non stare a casa a guardarmi un film con copertina e tisana calda.

  • Sara Chandana

    Prima la celebravo per i miei fratellini, poi l’ho detestata. Ma, lo scorso anno, sono andata ad una festa incredibile in un castello, mi sono fatta truccare e mi sono divertita un mondo. Dopotutto è una festa europea e, tra i suoi numerosi significati, ci insegna ad esorcizzare le nostre paure. Comunque mi sono divertita troppo a leggerti, sei molto ironica.

  • Raffi

    Non la amo e non la odio. Ma mi piace che i bambini si divertano e esorcizzino con il gioco la paura di ragni, scheletri e fantasmi. E poi adoro le zucche e tutte le decorazioni arancioni. E quasi quasi vado a comprarmi una bella borsa arancione, così quando porto in giro il mio nipotino, sono in tinta con le bordature del suo costume 😉

    (ogni occasione è buona per me per fare shopping, ovviamente)

  • Valentina

    Non la odio e non la amo. I ragni basta una bella ciabattata e gli scheletri o teschi non mi disturbano. Nel mio condominio non ci sono bambini quindi nessuno suonerà il campanello. Ma non credo che sia lo stesso vai e vieni che si vede in America. Lì hai ragione ci sanno fare con le feste. Anche qui a Milano però se conosci i posti giusti. Io non ho ne’ nane ne’ fidanzati da mettere a letto, quindi ad Halloween non è dolcetto scherzetto ma se c’è qualche bella festa. Non parlo di discoteche parlo di belle feste private, ma con i controfiocchi. Per capirci qualche anno fa e’ stata organizzata da un marchio prestigioso di moda. Comunque col calo demografico che abbiamo quanti bambini vanno in giro la sera?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: