Consigli per le mamme,  Mamma Chioccia

Come fare originali foto estive ai bambini

È estate. Le giornate sono più lunghe e piene di luce.

Certo c’è anche un’afa che non si respira, ma le prime ore del mattino e quelle a cavallo del tramonto credo racchiudano una magia unica.

La luce del mattino e quella del tramonto estivo sono uniche. Per un’appassionata di foto come me, sono un richiamo senza pari a prendere in mano la macchina fotografica e uscire di casa per riempire la memoria di dolci ricordi.

Credo che scattare migliaia di fotografie ricordo sia una delle attività più belle da fare obbligatoriamente in estate!

Naturalmente, tra i tanti soggetti da immortalare le protagoniste sono sempre quasi loro: le mie dolci nanette.

Quest’anno volevo cimentarmi nel fare foto un po’ particolari, scattate in momenti un po’ insoliti… Non la solita foto in posa con lo scoglio e il gabbiano sullo sfondo in poche parole (che poi provateci voi a fare una foto decente ad un gabbiano…).

Perchè no, quest’anno vorrei anche fare delle foto originali, magari con degli “Oggetti di scena” che ricordino con semplicità l’atmosfera estiva.

Di quali oggetti sto parlando? Ecco a voi l’elenco dei sette oggetti che non possono mancare in una foto estiva con bambini originale.

Anguria

Ci sono degli alimenti che solo a nominarli fanno estate e che non possono mancare nelle nostre merende almeno una volta in questi caldi mesi estivi.

Se penso all’estate, non posso non pensare alle grigliate all’aperto, che puntualmente si conludono con una bella anguriata. Che poi a ben pensarci è la conclusione ideale di un po’ tutte le feste e i ritrovi estivi.

Perchè allora non fare una bella foto estiva con i nostri pargoli con in mano una rossa fetta di anguria? In alternativa, possono reggere anche dei frutti interi, non ancora tagliuzzati a fette… Naturalmente devono essere delle angurie baby, che forse sono meglio da fotografare che da mangiare…

Un catino di latta

Se penso alle mie vacanze da bambina, non posso non ricordare i fantastici mesi passati nella casa in campagna dei miei nonni, tra i filari d’uva e le roggie friulane. E c’è una mia foto che credo racchiuda tutta la mia spensieratezza di quei giorni.

Sono io che faccio un bagnetto rinfrescante in un bel catino di latta ovale. Credo sia una delle immagini che a tutti un po’ fa ricordare l’estate… Perchè allora non scattare una foto anche ai nostri pargoli immersi nell’acqua di un bel catino di metallo?

Le bolle di sapone

A dire il vero credo che le bolle di sapone riescano a rendere più romantica una foto in qualunque periodo dell’anno… Date in mano un tubetto di bolle di sapone ad un bambino e farete delle foto fantastiche: la magia della trasparenza delle bolle, il sorriso naturale e spontaneo sul suo volto… Cosa desiderare di più?

Degli occhialoni da sole fiorati

Tutte noi, prese da un momento di shopping compulsivo da saldi, abbiamo deciso un giorno di comprare quel fantastico paio di occhiali sa sole giganti. Ma sì, quelli col borso a fiori, cuori o altri decori strani, grandi quanto metà del nostro viso…

Ecco, immaginate ora di farli indossare a vostra figlia… Non può che uscirne una foto simpaticissima, da condividere immediatamente con nonni e zii!

Un girasole

D’estate i campi si riempiono di spighe e girasoli. Perchè non dare in mano uno splendido girasole a nostro figlio per fare una foto strapazza cuore (si dirà così? Vabbè, credo che comunque renda bene l’idea)…

Se anche le migliori influencer si fanno fotografare in mezzo ai campi di girasole, perché non fare una foto voi con in vostri nanetti mentre vi regalano uno di questi fiori variopinto?

Dei palloni gonfiabili

Se le bolle di sapone sapranno tirare fuori tutta la gioia naturale dei vostri figli nel parchetto dietro casa, assolutamente non può mancare nel vostro set del perfetto fotografo di ricordi estivi, uno o più palloni gonfiaili. Sì, sto parlando proprio di quelli a righe, che per gonfiarli partono entrambi i polmoni…

Se riuscirete a sopravvivere alla preparazione (ma a cosa servono poi i papà, o sbaglio?), datene uno in mano al piccolo di casa: ne usciranno delle foto uniche e piene di energia estiva!

Un cappello di paglia

Stesso discorso fatto sopra con gli occhiali da sole: sapete quei mega cappelli di paglia con tesa chilometrica che tutte noi abbiamo comprato per fare mezza foto da postare sui social di noi al mare, ma che poi sono un filo scomodi da tenere in testa mentre rincorriamo i nanetti sulla spiaggia?

Ecco, mettetene uno in testa a vostra figlia… Si sentirà una vera diva da spiaggia! La foto con effetto wow è garantita!

Quale altro oggetto di scena non può mancare per un perfetto servizio fotografico estivo per bambini? Raccontatemelo nei commenti!

3 commenti

  • Sara Chandana

    Il cappellone di paglia mi è stato regalato da un’amica ed è il mio partner inseparabile durante le giornate estive al mare.
    Che ricordi i bagnetti nel catino… ho fato un tuffo indietro nel tempo.

  • Gia

    Io più che pensare alla luce e agli accessori ho sempre pensato che la difficoltà maggiore è farli stare fermi….i miei se le davano di santa ragione a volte mentre tentavo di scattare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: