Mamma Chioccia

Come portare il Carnevale in casa (e fare delle splendide foto ricordo)

Cosa mi piace di più del Carnevale? Senza alcun dubbio mascherarmi con le mie piccole e correre per le strade della città a lanciare coriandoli e stelle filanti, seguendo i cortei mascherati ed i carri variopinti.

Ma cosa succede se per qualsivoglia motivo, come ad esempio un’influenza improvvisa della mamma o del papà (ebbene sì, qualche volta ci ammaliamo anche noi grandi e i piccoli rimangono in piena forma), non si può andare a festeggiare il Carnevale nelle piazze?

Se non si può andare a festeggiare il Carnevale in strada, possiamo sempre portare il Carnevale in casa nostra!

Come? Con pochi semplici passi, che trasformeranno il nostro salotto nel perfetto luogo per festeggiare il Carnevale!

Innanzitutto travestiamoci anche per rimanere in casa.

Credo che uno degli aspetti preferiti delle mie figlie di questa festa sia il potersi trasformare nella loro principessa o nel loro personaggio preferito… E pre farlo non si deve per forza uscire di casa!

Indossiamo le nostre maschere anche se rinchiusi in casa… E se non avevamo ancora comprato il travestimento per i nostri piccoli?

Recuperiamo nell’armadio alcuni vecchi vestiti (ammettiamolo, dai, tutte noi abbiamo conservato qualche reliquia inutile, non so, qualche abito indossato durante la gravidanza tre volte più grande della nostra misura, o quella gonna stile gipsy che tanto ci piaceva nel negozio e poi non abbiamo mai indossato…) e gettiamoli alla rinfusa sul letto.

Lasciamo poi i nostri figli liberi di scegliere quali indossare e come abbinarli tra loro. Naturalmente dovremo lasciar loro anche alcuni accessori, come cappelli, sciarpe, braccialetti e collane, per finire il loro travestimento perfetto.

Una volta travestiti, bisogna creare la giusta atmosfera! Come? Con coriandoli, maschere e stelle filanti, da distribuire un po’ per tutta casa, come simpatico decoro.

Se volete fare anche qualche foto a tema, date qualche coriandolo in mano ai vostri figli e dite loro di lanciarli in aria, creerete uno splendido effetto di giochi di colori.

Oppure lasciate che si agghindino con le stelle filanti, coinvolgendo magari anche il cucciolo di casa. Otterrete uno splendido effetto carnevalesco per un album di ricordi fantastico.

La mia soluzione preferita? Senza dubbio quella con le stelle filanti… Meglio evitare di avere troppi coriandoli dispersi per casa fino al 2035…

Ci siamo travestiti, abbiamo giocato con coriandoli e stelle filanti ed ora? Ed ora riempiamoci di colore! Come? Dipingendo il nostro viso con tante e variopinte forme!

Su internet potete trovare delle comodissime matite create ad hoc per fare un truccabimbi casalingo (io ne ho comprata una confezione contenente anche degli stencil, per aiutarmi a fare meglio forme e disegni anche più complessi). Ma bastano la matita per il contorno occhi nera per fare baffetti, o cicatrici, o cuori e fiorellini, oppure degli ombretti in crema colorati per disegnare farfalle e coriandoli.

Altrimenti, tante tempere lavabili e lasciamo i più piccoli giocare col colore!

Naturalmente Carnevale non può che concludersi a tavola, riempiendosi il pancino di tante leccornie dolci… In fondo sta per cominciare la Quaresima e tutti i suoi fioretti… Volete qualche idea sui dolci da preparare per Carnevale? Rimanete sintonizzate su questi schermi, non ve ne pentirete!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: