Mamma Chioccia

Giornate a casa con i bambini, tra film e attività indoor

Quando le scuole sono chiuse e i nostri pargoli son costretti a casa, tutte le mamme passano in pochi secondi dall’estrema felicità di poter passare più tempo con i propri figli alla disperazione per non saper come riempire i loro tempi morti…

Cosa fare se siamo costretti a passare giornate intere rinchiusi in casa con i nostri figli senza la possibilità di recarci in qualche ludoteca, in biblioteca, o in qualunque altro luogo dove essi possano svagarsi per qualche ora in autonomia?

Può sembrare difficile, eppure sono tantissime le attività che possono aiutarci a intrattenere i nostri figli per una giornata intera, anche se rinchiusi in casa, senza che nessuno impazzisca.

Oggi voglio suggerirvi cinque attività (più una) collegate ad altrettanti film da vedere insieme ai vostri figli per passare un bel pomeriggio insieme, anche se costretti in casa.

Cucinare Beignet al ritmo di Jazz

Avete mai visto il film Disney “La Principessa e il Ranocchio”?

Io l’ho semplicemente adorato! Sarà l’atmosfera unica di New Orleans che hanno raccontato in questa pellicola, le note del jazz (che io non amo, di più!), il fatto che una volta tanto non è la giovane fanciulla ad innamorarsi e conquistare il principe, ma quest’ultimo che si invaghisce e decide di mollare corona e affini per realizzare il sogno di lei, sarà che alla fine i due non corrono in carrozza verso un castello magico, ma suonano la tromba e ballano sul palco di uno splendido ristorante… Devo elencare ancora altri dettagli o avete capito che questo è uno dei film Disney che preferisco?

Ambientato durante il Carnevale, una delle scene iniziali del film si svolge durante una festa per il Mardi Gras, durante la quale la protagonista, Tiana, serve dei gustosissimi Beignet: dolcetti fritti ricoperti da abbondante (ma mooooolto abbondante) zucchero a velo.

Se i nostri figli sono appassionati di cucina, possiamo vedere insieme a loro il film “La Principessa e il Ranocchio” e poi cucinare insieme una marea di beignet da sbaffarci al suono di qualche bella musica jazz (che va bene che adesso tira la trap, ma magari proviamo a insegnare ai più piccoli qualcosa sulla vera buona musica!).

La ricetta? Eccola a voi!

Giocare a travestirsi da pirati come i fratelli Darling in “Peter Pan”

Tutti conosciamo la favola di “Peter Pan”, il bambino volante che non voleva crescere. Un film, quello del 1953 della Disney, che tutti abbiamo amato da un paio di generazioni a questa parte.

Il momento che preferisco? Quando all’inizio, nella loro stanza nel cuore di Londra, i tre fratelli Darling giocano tra loro travestendosi da pirati e bimbi perduti… Perché non farlo anche noi a casa?

Disegniamo sul volto dei nostri piccoli delle cicatrici e dei baffi da pirata con una matita per occhi nera (se poi abbiamo nascosto in qualche baule anche un vero travestimento da pirata, con cappello e banda per gli occhi ancora meglio) ed eccoci pronti ad affrontare insieme una vera avventura piratesca.

L’ideale sarebbe anche organizzare una mini caccia al tesoro in casa, nascondendo indizi che porteranno i nostri figli al tesoro più prezioso: una bella fetta di pane e marmellata da mangiare come merenda!

Festeggiare il non-compleanno con thè caldo e biscotti (meglio se fatti in casa).

Naturalmente non potevo esimermi dal consigliarvi anche la visione insieme ai vostri figli di “Alice nel Paese delle meraviglie”.

Uno dei film più “pazzi” della storia Disney può portarvi ad organizzare un pomeriggio davvero unico! A partire dalla festa del non-compleanno…

Spedite i vostri figli in camera loro e dite loro di scegliere un oggetto qualsiasi da regalarsi l’un l’altro per festeggiare questo giorno speciale. Qualunque cosa va bene: un libro, una bambola, un pastello, qualsiasi cosa trovino in camera, la dovranno incartare e consegnare ad un altro partecipante alla festa. E dopo aver scartato il proprio regalo, beviamoci tutti insieme una bella tazza di thè caldo. Da accompagnare con biscottini rigorosamente fatti in casa, sempre se siete appassionati di cucina.

Ah, e per concludere, tiriamo fuori un bel mazzo di carte, magari un po’ usurato per fare più attrito, e sfidiamoci a chi fa il castello di carte più alto. Io sono arrivata a tre piani, e voi?

Ritagliamo fiocchi di neve con Elsa e Anna

Naturalmente nell’elenco dei film da vedere insieme ai nostri figli in un giorno costretti in casa, non poteva mancare “Frozen” (1, 2, 3, vanno bene tutti, anche quelli che non sono ancora usciti!).

E dopo aver rivissuto le avventure delle nostre due sorelle preferite del Nord Europa, perché non portare la neve ed il gelo anche in casa nostra?

Come? Ritagliando degli splendidi fiocchi di neve con la carta, da appendere per tutta casa.

Ecco a voi un tutorial (un po’ natalizio, ma va bene tutto l’anno se voliamo sentirci un po’ come ad Arendelle!) che vi spiegherà come fare!

Giochiamo a travestirci da principesse con “Cenerentola”

Va bene, va bene, alla fine Cenerentola va al ballo con l’abito bianco azzurrino brillante confezionato su misura dalla Fata Madrina, ma volete mettere quanto era bello l’abito rosa cucito da topini e uccellini cantanti?

Un abito vecchio, ma riciclato e rimodernato perfettamente da simpatici animaletti, usando sciarpe, fiocchi, perle… E se facessimo lo stesso anche a casa?

Scegliamo con anticipo alcuni nostri vecchi vestiti, gonne, abiti e magliette, bigiotteria ormai in pensione e qualche sciarpina. E poi lasciamo le nostre figlie libere di scegliere quelli che preferiscono, di indossarli e di creare degli splendidi abiti da principessa, stringendoli con sciarpe e collane di perle di plastica.

Si trasformeranno in vere principesse: una tiara in testa (dai, che alla fine tutte le nostre figlie ne hanno almeno una in camera) e organizziamo un ballo come quello del re di “Cenerentola”!

Creiamo un album di ritagli come i Trolls

Anche voi siete costretti a vedere almeno due volte a settimana cartoni o film dei “Trolls”? Che poi non mi dispiace nemmeno troppo vedere per l’ennesima volta questo film, in particolar modo per godermi la splendida colonna sonora (Justin ha fatto proprio un ble lavoro direi…).

Allora, una volta che avremo visto Trolls e Bergen diventare amici per l’ennesima volta, perché non dedicarci anche noi a qualcuna delle attività preferite dei piccoli esserini dai ciuffi lunghissimi?

Possiamo abbracciarci, cantare insieme (su Youtube potete trovare tantissimi karaoke, per ogni canzone e genere preferiate, anche delle canzoni per i più piccoli) e naturalmente fare tantissimi album di ritagli!

Serviranno fogli bianchi, adesivi, nastri colorati, pennarelli, colla, nastro adesivo e tanta fantasia. Ma direi che quest’ultima ve la procureranno senza fatica i vostri figli! Lasciateli liberi di esprimere tutta la loro creatività e avrete degli splendidi quadretti ispirati a questo colorato film.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: