Mamma Chioccia,  Vita da mamma

La dieta della psiche

Ed eccoci arrivati a metà gennaio… L’euforia delle feste se ne è ormai andata come gli addobbi in casa (tranne le lucine sul balcone… Troppo gelido il clima per togliere le lucine del balcone adesso, rimarranno lì almeno fino a Pasqua…) ed ora dobbiamo fare i conti con lei: la bilancia.

Ci eravamo illuse di esser state brave, di aver ingurgitato solo lo stretto necessario. E invece… Forse ci saremmo dovute fermare alla terza fetta di pandoro ricoperto di mascarpone…

Ma ora è tardi per pentirci, ora dobbiamo passare all’azione! È giunto il momento di metterci a dieta!

Ora, io non sono dietologa e neppure nutrizionista, naturopata e tutte quelle cose lì… Non voglio darvi consigli seri, ma ridere un po’con voi, mi raccomando, prendetela sul ridere!

Oggi voglio condividere con voi i punti principali di una dieta che non servirà a nulla se volete perdere peso, ma di certo vi farà sentire meno in colpa con la coscienza!

Perciò, se dovete dimagrire davvero, non troverete qui le risposte… Ma di certo vi farete quattro risate!

Primo passo: fare almeno due rampe di scala al giorno

Esercizio fisico, donne, esercizio fisico!

Due parole che insieme mi fanno sudare freddo al solo sentirle pronunciare.

Potreste iscrivervi in palestra, seguire un nuovo corso di zumba o pilates. Ma lo sapete, l’istruttore è troppo gnocco, poi vostro marito si ingelosisce… Vorrete mica mandare in crisi il vostro matrimonio per perdere due chiletti?

E allora ecco pronta per voi la soluzione alternativa perfetta! Fate almeno due rampe di scala a piedi al giorno. Che poi si tratta di un piano, è fattibile, direi, che ne pensate?

Ah, naturalmente a salire, che a scendere due rampe di scale son brave tutte!

Secondo passo: bere di più

Se digitiamo sul nostro fidato Google la domanda “Quanti bicchieri di acqua dobbiamo bere al giorno?” ci risponderà tra i 6 ed i 10, che poi equivalgono rispettivamente a 1200 ml e 2 litri.

Sembra poco e invece chissà quante volte ci dimentichiamo di bere per ore intere… Almeno per me è così.

Poi si dovrebbe bere lontano dai pasti, solo triste acqua naturale… In poche parole bere di più ma niente alcool e niente bollicine o bevante gasate di alcun genere…

Che vita triste… Mi tengo un po’ di pancetta mi sa…

Terzo passo: seguire una dieta verde

Insalatone, verdura come se non ci fosse un domani!

Questo deve essere il nostro mantra!

Naturalmente, come ho già detto, non sono nutrizionista né nulla: non posso consigliarvi quali verdure ed in che quantità assimilare durante la settimana per dimagrire… Ma posso suggerirvi di mangiare qualche insalatona in più, che non fa mai male. Ad esempio al posto della lasagna di nonna riscaldata, non so, che dite, può funzionare?

Che poi, ho scritto insalatona, che si traduce in ciotole ripiene di insalata, sì, ma anche mais, tonno, olive, salumi, mozzarella, zia Pina… direi che possiamo sopravvivere anche una settimana a forza di insalatone così!

Quarto passo: prepararsi una tisana drenante tutte le sere

Che poi si ricollega al bere di più… Potete trovare un sacco di ricette di intrugli drenanti preparati con le più disparate erbe sulla rete. Oppure potete prendere delle fantastiche tisane già pronte ad hoc sugli scaffali di tutti i supermercati.

Il segreto? Berne una al giorno e non riempirla di zucchero come faccio io… Che già non so quanto servano davvero, se poi le riempiamo di dolce polverina bianca…

Quinto e ultimo passo: Andare a vivere in un eremo in Nepal

Che poi chi l’ha mai detto che l’Epifania tutte le feste si porta via? Non so voi, ma in famiglia da me gennaio è un mese colmo colmo di compleanni… Tra una festa e l’altra finiamo a metà febbraio di mangiare torte e pasticcini…

L’unica soluzione? Inventarsi una crisi spirituale e fuggire in un eremo disperso nel Nepal…

Così non vedremmo più anche tutti quei simpaticoni che ogni volta che ci incontrano sottolineano i nostri chiletti di troppo… Fanatici della linea del…

E magari, senza più nessuno a sottolineare i nostri difetti estetici, impareremmo a conviverci meglio. E a piacerci un po’ di più, che non fa mai male…

Fare almeno due rampe di scala al giorno

Esercizio fisico, donne, esercizio fisico!

Due parole che insieme mi fanno sudare freddo al solo sentirle pronunciare.

Potreste iscrivervi in palestra, seguire un nuovo corso di zumba o pilates. Ma lo sapete, l’istruttore è troppo gnocco, poi vostro marito si ingelosisce… Vorrete mica mandare in crisi il vostro matrimonio per perdere due chiletti?

E allora ecco pronta per voi la soluzione alternativa perfetta! Fate almeno due rampe di scala a piedi al giorno. Che poi si tratta di un piano, è fattibile, direi, che ne pensate?

Ah, naturalmente a salire, che a scendere due rampe di scale son brave tutte!

Bere di più

Se digitiamo sul nostro fidato Google la domanda “Quanti bicchieri di acqua dobbiamo bere al giorno?” ci risponderà tra i 6 ed i 10, che poi equivalgono rispettivamente a 1200 ml e 2 litri.

Sembra poco e invece chissà quante volte ci dimentichiamo di bere per ore intere… Almeno per me è così.

Poi si dovrebbe bere lontano dai pasti, solo triste acqua naturale… In poche parole bere di più ma niente alcool e niente bollicine o bevante gasate di alcun genere…

che vita triste… Mi tengo un po’ di pancetta mi sa…

Seguire la dieta verde

Insalatone, verdura come se non ci fosse un domani!

Questo deve essere il nostro mantra!

Naturalmente, come ho già detto, non sono nutrizionista né nulla: non posso consigliarvi quali verdure ed in che quantità assimilare durante la settimana per dimagrire… Ma posso suggerirvi di mangiare qualche insalatona in più, che non fa mai male. Ad esempio al posto della lasagna di nonna riscaldata, non so, che dite, può funzionare?

Che poi, ho scritto insalatona, che si traduce in ciotole ripiene di insalata, sì, ma anche mais, tonno, olive, salumi, mozzarella, zia Pina… direi che possiamo sopravvivere anche una settimana a forza di insalatone così!

Prepararsi una tisana drenante tutte le sere

Che poi si ricollega al bere di più… Potete trovare un sacco di ricette di intrugli drenanti preparati con le più disparate erbe sulla rete. Oppure potete prendere delle fantastiche tisane già pronte ad hoc sugli scaffali di tutti i supermercati.

Il segreto? Berne una al giorno e non riempirla di zucchero come faccio io… Che già non so quanto servano davvero, se poi le riempiamo di dolce polverina bianca…

Andare a vivere in un eremo in Nepal

Che poi chi l’ha mai detto che l’Epifania tutte le feste si porta via? Non so voi, ma in famiglia da me gennaio è un mese colmo colmo di compleanni… Tra una festa e l’altra finiamo a metà febbraio di mangiare torte e pasticcini…

L’unica soluzione? Inventarsi una crisi spirituale e fuggire in un eremo disperso nel Nepal…

Così non vedremmo più anche tutti quei simpaticoni che ogni volta che ci incontrano sottolineano i nostri chiletti di troppo… Fanatici della linea del…

E magari, senza più nessuno a sottolineare i nostri difetti estetici, impareremmo a conviverci meglio. E a piacerci un po’ di più, che non fa mai male…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: