Consigli per le mamme,  Mamma Chioccia

Una spesa intelligente a lunga conservazione

La mia giornata quotidiana tipo? Sveglia, nanette dai nonni, lavoro, supermercato per inventarmi una cena e poi serata a casa con la famiglia.

Ecco, questa era la giornata almeno fino agli inizi di marzo, poi tutto è stato stravolto. Almeno, la parte della spesa giornaliera, dato che ho la “fortuna” di avere un lavoro considerato essenziale per l’umanità.

Ancora troppe persone escono quotidianamente di casa per recuperare i cosiddetti “freschi”.

E’ davvero così obbligatorio andare ogni due giorni a comprare frutta e verdura? E’ così fondamentale acquistare tutte le mattine una pagnotta di pane fresco? Io credo proprio di no.

Forse lo facciamo semplicemente perché non sappiamo come scegliere gli alimenti a più lunga conservazione, oppure perché non sappiamo come conservare al meglio gli alimenti più deperibili.

Voglio dunque darvi oggi alcuni consigli su come fare una spesa “a lunga conservazione”.

Cominciamo con quattro alimenti a lunga conservazione anche a temperatura ambiente.

Photo by Josh Hild on Pexels.com

Fate scorta di mele: che siano rosse, verdi o gialle, possono rimanere comodamente fino a 3 settimane a temperatura ambiente, se correttamente stipate in frigo, addirittura fino a 6 settimane.

Una mela al giorno toglie il medico di torno, considerato che in media in un chilo di mele ce ne sono cinque o sei e che in una famiglia se ne possono mangiare due o tre al giorno, direi che un sacchetto da cinque chili può permetterci di avere frutta per almeno una decina di giorni.

Stipate in dispensa anche patate e cipolle. In un luogo asciutto e buio possono resistere fino a due o tre mesi. Mi raccomando: tenete però bulbi e tuberi ben separati, per evitare che si rovinino a vicenda.

Photo by Anna Shvets on Pexels.com

E poi ci sono loro: le ottime arance, ottime sia da mangiare che da spremere a colazione, per avere la giusta carica. Questi agrumi possono resistere fino a dieci giorni a temperatura ambiente e fino a 3 settimane in frigorifero.

Volete una bella insalata di lattuga ma temete che si sciupi subito?

In realtà anche la lattuga, se ben conservata, può resistere in frigo da due settimane ad un mese.

Prendete il cespo di lattuga, tagliate le foglie una ad una, togliete le parti rovinate e gettate quelle più raggrinzite.

Poi avvolgete le foglie verdi in dei fogli di scottex e inserite il tutto in dei vasetti di vetro da chiudere ben bene, in modo che non entri aria.

Photo by Pixabay on Pexels.com

Se invece preferite l’insalata di pomodori, riponeteli in frigo in un sacchetto di carta, per fare in modo che si conservino più a lungo.

Anche prezzemolo, basilico e simili si possono conservare per diverso tempo in frigo: basta lavarli, asciugarli bene e poi avvolgerli in uno strofinaccio asciutto.

Abbiamo fatto scorta di frutta e verdura stipando dispensa e frigorifero, ma possiamo sfruttare anche il freezer?

Photo by Anna Tukhfatullina Food Photographer/Stylist on Pexels.com

Lo sapevate che pere e banane si possono congelare? Una volta congelati saranno ancora ottimi tra un paio di mesi e anche un po’ di più-

E se vi piace il succo d’arancia, sappiate che anche quello è congelabile.

Sono tanti gli alimenti che si possono congelare, anche se non lo si fa praticamente mai.

Innanzitutto il pane. So che in molti pensano che il pane fresco appena sfornato sia imbattibile, ma se comprate un paio di filoni a inizio settimana, li tagliate a fette e poi le congelate, bhè, avrete dell’ottimo pane da consumare per diversi giorni.

Photo by Pixabay on Pexels.com

Ogni mattina scongelate il numero di fette che vi servirà durante la giornata, poi riscaldatele nel forno o nel tostapane o sulla griglia. Avrete un ottimo risultato.

Un altro alimento che adoro, ma che scade in fretta purtroppo, sono le uova… A loro volta congelabili, lo sapevate?

Photo by Ksenia Chernaya on Pexels.com

Rompete una dozzina di uova, sbattete insieme i bianchi ed i gialli con un pizzico di sale. Cercate di non agitare troppo, in modo da non far incorporare eccessiva aria.

Prendete poi uno stampo per cubetti di ghiaccio e versate in ogni cubetto tre cucchiaini di uovo. Quando avrete voglia di frittata, basterà scongelare un cubetto congelato e cucinarlo in padella.

Fare una spesa a lunga conservazione, andare al supermercato una volta a settimana o anche meno, è possibile, basta avere qualche trucco. Io vi ho elencato tutti quelli che ho scoperto in questi giorni… Ne conoscete altri? Lasciateli nei commenti a questo post.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: